ECCO LA RICETTA DELLA TORTA SACCHIN

martedì 4 marzo 2008

L'ho chiamata torta Sacchin perché me la sono inventata: ho preso spunto qua e là, l'ho studiata, ci ho pensato e ripensato e alla fine questo è il risultato!


E' una finta sachertorte, nel senso che per alcuni ingredienti la ricorda molto.
La base invece è una brownie cake, ma siccome di per sè è molto bassa, anche se molto buona, non avrebbe fatto una gran figura come torta di compleanno, così ne ho fatte due sovrapposte.
La brownie mantiene al suo interno un cuore morbido, facendo in modo che sovrapponendo le due torte si uniscano alla perfazione.


Ingredienti per 1 sola delle due basi:
(questa sarebbe già una torta di per sè, semplice e bassina; volendo fare quella che ho fatto io se ne devono fare 2)


300 g di zucchero semolato

75 g di farina bianca 00

2 cucchiaini di zucchero vanigliato

1/2 cucchiaino di sale
4 cucchiai di cacao in polvere

150 g di burro fuso
2 uova intere
100 g di nocciole tritate (o noci o mandorle se preferite)


In una terrina mescolare zucchero, farina, zucchero vanigliato, sale e cacao.
Mescolare bene poi aggiungere le uova intere ed amalgamare con un cucchiaio di legno. Infine incorporare burro fuso e le nocciole tritate.

Versare l'impasto ottenuto in una teglia a cerniera mobile da 24 cm di diametro già imburrata e infornare a 200 °C per 25 minuti.
Dovrà rimanere morbida al centro. Toglierla dalla teglia e farla raffreddare su una griglia.


Nel frattempo preparare la seconda base nelle stesse modalità.


Ingredienti per farcire e glassare:

6 cucchiai di marmellata di albicocche

150 g di cioccolato fondente

panna fresca (sono andata a occhio, circa 80 g)

4 cucchiai di zucchero a velo

acqua

In un pentolino ho messo la marmellata e l'ho scaldata e resa fluida con due o tre cucchiai di acqua.

Ho ribaltato una delle due basi, in modo che la superficie diventasse il fondo della torta. L'ho ricoperta con la metà della marmellata, stendendola con una spatola, dopo di che ho appoggiato sopra l'altra base
(ma questa volta senza ribaltarla) e ho ricoperto la superficie e i bordi con il resto della marmellata.

Fondere il cioccolato a bagnomaria, scaldare a parte la panna e aggiungervi uno sciroppo fatto con lo zucchero a velo e 4 cucchiai di acqua. Aggiungere a questo composto il cioccolato fuso e mescolare.

Per ricoprire con la glassa al cioccolato, potete appoggiare la torta su una griglia e sotto di essa mettere un piatto per recuperare l'eccesso che cola.

Versare la glassa sulla torta e con una spatola livellare bene, ricoprire bene anche il bordo sempre usando la spatola per stendere il cioccolato.

Far raffreddare la torta in frigorifero.


Per le scritte mi sono limitata ad usare solo cioccolato fondente fuso con una sac à poche (se non l'avete potete usare anche una siringa da iniezioni ma senza ago, naturalmente):

io ho scritto a mano libera (infatti le scritte non sono molto precise) su carta da forno che poi ho messo a raffreddare in freezer.

Si possono usare lettere stampate poste sotto carta oleata e in trasparenza seguire le linee delle lettere scelte.


Quando le lettere si sono solidificate le ho adagiate sulla torta.



PS.

Sacchin ha appena postato sul suo blog un ringraziamento! Per chi fosse curioso...

Questo mi fa piacere anche perché era da tanto che non aggiornava il suo blog per motivi di salute suoi e di un familiare. E' stato un modo per far sapere a chi segue il suo blog che lei c'è ancora e si è solo presa una pausa!

9 commenti:

Baol ha detto...

Posso averne una fetta? :D

astrofiammante ha detto...

Se sacchin mangiasse una fetta di questa torta si sentirebbe sicuramente molto meglio.Hai inventato proprio bene!!!
ciao

mariad ha detto...

mmmmmmmmm
solo a vederla viene voglia
stampata la ricetta, ci voglio provare anche se sembra un po' difficile
ciao ciao

( ^^)/ ha detto...

@Baol: ma certo che puoi! Aspetta però, devo andare a prepararla, è già finita!!!

@Astrofiammante: magari postesse assaggiarla. Però anche se solo virtualmente, è stata contenta lo stesso!
Per il suo compleanno mi ha detto di aver mangiato pizza italiana (?) presso un certo R Valentino...
(http://www.rakuten.ne.jp/gold/rvalentino/)
Che te ne pare?

@Maria: falla pure, non è difficile, davvero! Ti assicuro che se ti ci metti la troverai semplice. La cosa più complessa è scrivere col cioccolato e questo lo puoi evitare.

Ciao 0_0Tina

marcella candido cianchetti ha detto...

valeva la pena aspettare la ricetta buona serata

( ^^)/ ha detto...

Ciao Marcella ti ringrazio!
Buona serata anche a te!

0_0Tina

marcella candido cianchetti ha detto...

grazie e non hai letto la ricettina di oggi!sarà che posto cose stranine ma sono satura dei soliti sapori,forse x non sono stata mai una mangiona ma golosona si e allora divento mangiona ciao

sandra ha detto...

Anche per me un paio di fette!! Complimenti a te e Sacchin! :-)

( ^^)/ ha detto...

Carissima Sandra, sai che mi tocca rifarla, si è volatilizzata!

Ciao 0_0Tina

Blog Widget by LinkWithin