BUON NATALE!

giovedì 25 dicembre 2008



Per la Vigilia di Natale con la mia famiglia quest'anno ho preparato due tipi di biscotti: quelli speziati e quelli di pasta di mandorle. Poi ho preparato una torta decorata a tema natalizio fatto con pasta di zucchero.
 
I BISCOTTI SPEZIATI



Ingredienti:

- 500 gr. di farina 00

- 125 gr. di burro

- 125 gr. di zucchero di canna

- 250 gr. di miele

- 1 uovo

- un cucchiaino di bicarbonato

- 10 gr. di cacao amaro

- un cucchiaino colmo di cannella

- un cucchiaino di zenzero

- mezzo cucchiaino di chiodi di garofano

1. In un tegame porre burro, zucchero, miele, spezie e fare sciogliere lentamente a fuoco dolce gli ingredienti finché sia completamente scioltolo zucchero.

2. Aggiungere il cacao amaro fatto cadere da un setaccio e far raffreddare.

3. Una volta raffreddato, unire le uova mescolando per amalgamarle al resto degli ingredienti.

4. In una ciotola capiente, porre la farina setacciata con il bicarbonato, il sale e aggiungere il composto di spezie: impastare fino ad ottenere un composto omogeneo e liscio, poi avvolgerlo nella pellicola trasparente.

5. Conservare in frigorifero per almeno 3-4 ore, o per tutta una notte.

Glassa per decorare:

- 1 albume

- 200 gr. di zucchero a velo

1. Montare a neve l'albume e unire un po' per volta lo zucchero a velo setacciato, sempre mescolando con lo sbattitore elettrico.

2. dividendo la glassa in varie ciotole, aggiungere i coloranti alimentari desiderati.

3. Utilizzare subito in quanto la glassa si rapprende velocemente all'aria, oppure coprire con della pellicola trasparenete.

4. Spalmare la superficie dei biscottini con la glassa, lasciare asciugare un po' e finire la decorazione più fine con la glassa fatta scendere da una sac à poche.

PS. Se si pratica un foro sul biscotto, possono diventare delle belle decorazioni per l'albero di Natale.

Per la conservazione è bene tenerli chiusi ermeticamente, o in una biscottiera oppure in sacchetti di plastica.

BLOG-COMPLEANNO

domenica 30 novembre 2008



A dire il vero un anno è già passato il 23, ma pazienza sono stata troppo impegnata in questo periodo per potermi dedicare al blog. Mi dispiace perché ho sempre pensato che se mai fossi riuscita ad arrivare a festeggiare l'anno, avrei preparato qualcosa di speciale, invece così non è stato.

Sono contenta di aver creato questo blog per diverse ragioni:\(^o^)/
- è divertente;
- è stimolante, perché se non ci fosse stato certi esperimenti probabilmente non li avrei mai fatti;
- mi ha dato la possibilità di conoscere, anche se solo virtualmente, persone simpatiche alle quali sono affezionata e che vado a "trovare" abitualmente;
- mi ha inoltre dato la possibilità di risentire persone lontane, che credevo ormai irraggiungibili.

Per quest'ultima ragione internet ha il grande potere di annientare le distanze e mettere in contatto persone lontane nello spazio: la mia amica Satomi in Giappone, i miei parenti in Norvegia. Grazie bloggino caro che hai reso possibile tutto ciò! (^з^)-☆

VANILLA CUPCAKES

lunedì 10 novembre 2008

Ely mi ha invitato a partecipare ad una raccolta di cupcakes. Niente di più interessante per me che ormai da molto tempo avevo in mente di sperimentare questo dolcetto. Quindi... quale miglior occasione!


Ingredienti per 18 cupcakes:

2oo g di farina setacciata
200 g di zucchero granulato
2 1/2 cucchiaini di lievito in polvere
1/2 cucchiaino di sale
120 g di olio di semi
200 g di latte
2 cucchiaini di vaniglia
2 uova

Per il frosting:

2 cucchiai di burro a temperatura ambiente
1 cucchiaio di margarina a temperatura ambiente
3cucchiai di latte a temperatura ambiente
2 tazze di zucchero a velo setacciato
1/4 di cucchiaino di sale
1/2 cucchiaino di vaniglia
colorante a piacimento (io ho usato quello blu) o se si preferisce cacao amaro

1. Preriscaldare il forno a 180°C e mettere i pirottini nello stampo da muffin.

2. Mescolare setacciando tutti gli ingredienti secchi.

3. Mescolare tutti gli ingredienti liquidi.

4. Unire i liquidi agli ingredienti secchi amalgamando bene.

5. Dividere il composto nei pirottini riempiendoli per i 2/3.

6. Infornare per circa 20 minuti.

7. Dopo averli sfornati, lasciarli raffreddare su una grata.

8. Preparare il frosting: con le fruste battere bene burro e margarina. Aggiungere lo zucchero a velo setacciato, sale e vaniglia un po' per volta e continuare a battere con le fruste a velocità sostenuta. Aggiungere poi il latte fino a consistenza.

9. Inserire il frosting in una tasca da pasticcere e decorare a piacere i cupcakes, facendo poi cadere a pioggia momperiglia arcobaleno.

Ovviamente potete dar sfogo alla fantasia con le decorazioni!


PASTA CON LA ZUCCA

sabato 1 novembre 2008



Halloween o meno, quando è periodo di zucca io ne approfitto. Questo tra tanti piatti è il mio preferito, oltre tutto piuttosto rapido da fare.

Questa ricetta partecipa all'iniziativa "
Ricette con la zucca" promosso da Stegnat de polenta.

Ingredienti:

- 250 g di pasta di forma lunga
- 600 g di zucca gialla
- 1 spicchio di aglio
- olio di oliva
- 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
- sale e pepe
- parmigiano grattugiato

1. Decorticare la zucca, tagliarla a fette e farla asciugare in forno per qualchce minuto.

2. Tagliare la zucca a dadini non troppo piccoli.

3. Far scaldare l'olio, far rosolare l'aglio. Unire mezzo cucchiaio di prezzemolo tritato poi poco dopo i cubetti di zucca.

4. Quando la zucca comincia ad intenerire, unire il resto del prezzemolo, il sale e il pepe.

5. Portare a termine la cottura della zucca, finché sia sul punto di disfarsi, ma ancora ben riconoscibili i cubetti.

6. Nel frattempo cucinare la pasta in abbondante acqua salata. Toglierla al dente e ripassarla in padella con la zucca per un minuto.

7. Servire subito spolverizzando con parmigiano.

NB. Se preparate il piatto per Halloween, di bell'effetto è servire la pasta in tavola nella scorza di una zucca svuotata, usando la calotta superiore a mo' di coperchio.

HAPPY HALLOWEEN

venerdì 31 ottobre 2008

Eccomi dopo tanto tempo a postare solo qualche foto per augurare un felice Halloween a tutti!
 
Questa è la mia zucca



Altre zucche di casa!



La mano e gli occhi della strega...


e il tiramisù dei morti!



SAPORI D'AUTUNNO

sabato 11 ottobre 2008



 
Qualche giorno fa un'amica mi ha regalato una considerevole quantità di melegrane e ho scoperto che ha molte proprietà salutari: "riduce i fattori di rischio cardiovascolare, ha un effetto protettivo sulla cartilagine articolare, prevenendo o limitando il rischio di osteoartriti, svolge azione preventiva su alcuni tipi di tumori (cavo orale, colon, prostata, seno), ha un’attività debolmente estrogenica, interessante per il trattamento dei sintomi della menopausa, e sembra avere anche azione neuroprotettiva”.


Se tutto ciò fosse vero sarebbero da consumare in quantità!
 
Intanto io vado a preparare qualcosa con questi due chili!!

RISO CON CHICCHI DI MELAGRANA

Ingredienti:

- 250 g di riso per risotti
- 1 cipolla 
- 40g di burro
- i chicchi di 1 melagrana
- 80 ml di succo di melagrana (1/2 melagrane)
- 8 foglie di salvia
- 3 chiodi di garofano
- 1 bicchiere di vino bianco
- 1 dl di brodo vegetale
- sale e pepe
- parmigiano

1. Tritare la cipolla e farla rosolare a fuoco basso nel burro sciolto. Aggiungere la salvia e i chiodi di garofano.
 
2. Quando la cipolla avrà assunto un colorito dorato aggiungere il riso e lasciarlo tostare fino a quando non diventa traslucido, mescolando per farlo insaporire; bagnare con il vino e lasciarlo evaporare completamente.

3. Versare un mestolo per volta il brodo bollente fino a portare a cottura il risotto, aggiungendo altro brodo solo quando il precedente è stato completamente assorbito, mescolando spesso.

4. Sgranare le melegrane e ricavare il succo da due, e raccogliere tenendo da parte i chicchi in una tazza dalla terza.
 
5. Quando il riso è cotto, spegnere il fuoco regolare di sale e pepe, aggiungere il succo e i chicchi di melagrana e mantecate con il parmigiano. Lasciare riposare per una decina di minuti.

IL CONCORSO DI CAVOLETTO

domenica 5 ottobre 2008

Questo post partecipa alla bellissima iniziativa di Sigrid. 

Ricordo quando ero piccola che giocavo con le barbie!


Quanti giochi e quante storie ci inventavamo io e le mie amiche nelle quali le nostre barbie erano delle star: ballerine, cantanti, attrici famose.
Ma quando ero da sola a giocare e non c'erano le mie amiche, la mia barbie tornava ad essere una persona qualunque, che ogni giorno accudiva alla casa, ai bambini e cucinava.
Ora che sono cresciuta, ma mi diverto ancora a tornare bambina, di tanto in tanto per dimenticare i problemi (se possibile) mi invento qualche storia con le mie bambole da collezione. Questa volta la mia bambola è diventata una brava pizzaiola e mentre da piccola mi immaginavo il profumo delle leccornie preparate dalla mia barbie, questa volta la cottura c'è stata davvero! E che profumo in casa!

Ecco la ricetta per tante pizzette mignon.

Fate in modo che vi avanzi una pallina di impasto e divertitevi con le vostre bambine a preparare le pizzette per le sue bambole, che forse ora saranno le winx o le bratz!! ^___^
 
Chissà che bel ricordo che avranno quando saranno grandi!
 
Le pizzette in scala 1:1 e le pizzette in scala 1:6...




Ingredienti:

- 500 g di farina 00
- 125 g di acqua tiepida
- 125 g di latte tiepido
- 40 g di burro fuso
- 25 g di lievito
- 1 cucchiaio di zucchero
- 1 cucchiaio d'olio 
- 10 g di sale
- passata di pomodoro
- mozzarella da pizza 
- sale
- origano
 
1. Mescolare la farina con il sale, lo zucchero e il lievito. Impastare unendo poi l'olio e il burro e poco alla volta acqua e latte mescolati. Lavorare fino ad ottenere una palla liscia ed omogenea e fare riposare per 40-50 minuti coperta a campana da una ciotola, o in forno fatto scaldare a 50 °C e poi spento.

2. Intanto preparare il pomodoro: farlo scaldare e condirlo con olio, sale, origano e lasciarlo sobbollire pochi minuti per addensarlo. Spegnere il fuoco e lasciarlo raffreddare. 
 
3. Sminuzzare la mozzarella.

4. Accendere il forno a 200 °C.

5. Riprendere la pasta e stenderla dello spessore di 3 mm, ritagliare dei dischetti di circa 5 cm di diametro e porli su una placca del forno foderata.

6. Con il fondo di un bicchiere o con le dita, ricavare un incavo al centro di ogni pizzetta dove si andrà a mettere la passata di pomodoro e un poco di mozzarella sminuzzata.

7. Mettere le pizzette nel forno caldo per 10-15 minuti, o finché la mozzarella sarà ben sciolta e colorata e la pasta dorata.

Per le pizzette in scala 1:6




1. Stendere una piccolissima quantità di impasto dello spessore di 1 mm.


2. Con un bicchiere in scala 1:6 ricavare dei cerchi.


3. Col fondo dello stesso bicchiere ricavare l'incavo.

4. con un cucchiaino in scala 1:6 mettere il pomodoro sulle pizzette e la mozzarella.

5. Mettere le micro pizzette in una leccarda rivestita con carta da forno

6. Infornare per circa 3 minuti.

PS La piccola cuoca è una momoko doll, una fashion doll giapponese da collezione.

POMODORI RIPIENI DI RISO

sabato 27 settembre 2008

Scusate la foto poco invitante! Era sera e dovevo servirli a tavola...



Ingredienti:

6 pomodori maturi
4 cucchiai di passata di pomodoro
4 cucchiai d’olio extravergine di oliva
2 spicchi d’aglio
1 cucchiaino di patè di olive nere
8 foglie di basilico
1 litro di brodo vegetale
1 scalogno
240 g di riso
8 mozzarelline
sale

1 Lavare ed asciugare i pomodori, rimuovere la calotta con un coltello affilato e svuotarli dalla polpa con un cucchiaio. Salarli leggermente all’interno e metterli a testa in giù in una teglia.

2 Raccogliere la polpa dei pomodori in una ciotola, tagliarla grossolanamente rimuovendo il torsolo se coriaceo. Unire 4 cucchiai di passata di pomodoro.

3 In una padella far rosolare l'aglio nell'olio, quindi unire il pomodoro, il patè di olive, il basilico tritato ed un abbondante pizzico di sale.

4 Cuocere a fiamma vivace per 15 minuti circa, mescolando spesso con un cucchiaio di legno.

5 Intanto preparare il brodo.

6 In una pentola mettere due cucchiai d’olio e tritarvi finemente uno scalogno, farlo dorare a fiamma vivace, quindi unire il riso. Farlo tostare per un minuto, sfumare con un bicchiere di vino bianco, quindi unire un mestolo di brodo bollente. Continuare unendo il brodo man mano che viene assorbito, mescolando di tanto in tanto, senza lasciare che il composto si asciughi troppo, altrimenti cuocerebbe male ed in modo discontinuo.

7 Pochi minuti prima della fine del tempo di cottura del riso unire il pomodoro, amalgamare accuratamente e regolare di sale.

8 Spegnere e lasciar riposare qualche minuto scoperto.

9 Ungere una capace casseruola con un filo d’olio e riporvi i pomodori. Riempire ogni pomodoro con il riso, lasciando un incavo al centro, in cui mettere una mozzarellina. Terminare di coprire con il riso, quindi con la calotta.

10 Quando si sono farciti tutti, cospargere con un filo d’olio, una grattugiata di pepe ed infornare a 200 °C per 25-30 minuti, a seconda della grandezza dei pomodori.

11 Servire tiepidi o freddi.

SALAME A SORPRESA

domenica 21 settembre 2008


Trattasi questa di una commissione in piena regola.

Qualche mese fa, molti mesi fa, la mia cara amica Tamakatsura, mi ha chiesto la ricetta del salame di cioccolato: uno dei suoi dolci preferiti.
La richiesta purtroppo è avvenuta in un periodo prima di dieta, poi di ozio da blog.
Finalmente l'arrivo dell'autunno mi ha dato lo slancio per rifiondarmi (ahimé per la linea!)
in cucina.
Il risultato è stato soddisfacente, soprattutto per l'aspetto che, a vederlo, sembra un vero salame, ma quando lo vai a tagliare: sorpresa! Biscotti e cioccolato, una bomba calorica.
Ma la cara Tamakatsura se ne infischierà, vista la linea invidiabile, e comincerà a sfornare salami a non finire! Soprattutto quando si accorgerà della semplicità per prepararlo.


Esistono innumerevoli versioni di salame di cioccolato, a seconda della regione d'Italia in cui viene preparato. La tradizione lo associa alla Sicilia. Nella mia regione (Emilia Romagna) la tradizione vuole che sia servito a fine pasto in occasione della Pasqua.

Ingredienti:

150 g di biscotti secchi
100 g di zucchero
100 g di burro
1 uovo intero
50 g di cacao amaro in polvere
3 cucchiai di rum
spago alimentare e zucchero a velo per decorare

1 Lasciare il burro fuori dal frigorifero in modo che si ammorbidisca a temperatura ambiente.

2 Sbriciolare i biscotti grossolanamente (io li ho messi in un sacchetto da freezer e ho battuto col batticarne).

3 Quando il burro è abbastanza morbido, lavorarlo a crema con uno sbattitore elettrico, aggiungendo a mano a mano lo zucchero.

4 Aggiungere l'uovo, il cacao fatto scendere da un setaccio per evitare i grumi ed il rum. Mescolare bene il composto, poi versare nella ciotola i biscotti sbriciolati, mescolando e amalgamando bene il tutto.

5 Ora, aiutandosi con la carta da forno, arrotolare pressando l’impasto per conferirgli una forma cilindrica e formare così un grosso salame.

6 A questo punto riporre in frigorifero, lasciandolo avvolto nella carta, fino a quando sarà indurito (almeno due o tre ore).

7 Per farlo sembrare un vero salame si procede a legarlo con lo spago e lo si spolvera con zucchero a velo.

Buon divertimento!


GNOCCHI DI ZUCCA

venerdì 19 settembre 2008


Bentornata zucca!

Amo la zucca in tutte le maniere, salato o dolce che sia...
Appena i miei occhi sono caduti su questa splendida zucca al supermercato, non ho potuto fare a meno di prenderla: sarà la prima di una lunga serie!

Questa zuccona mi suggeriva di essere trasformata in gnocchi. Così ho fatto:

Ingredienti:

1 kg di zucca
200 g di farina
2 uova
100/150 g di parmigiano grattugiato
sale pepe quanto basta
burro, rosmarino (o salvia) per condire

1 Decorticare la zucca, togliere i semi e i filamenti e tagliarla a fette sottili (circa un centimetro). Disporre le fette su una leccarda rivestita di carta da forno e infornarla a 170°C per 30 minuti circa.

2 Togliere la zucca dal forno quando è morbida e passarla in un mixer fino ad ottenere una crema liscia.

3 Unire alla zucca farina, uova, parmigiano, sale e pepe amalgamando bene il tutto. Se risultasse troppo liquido, aggiungere poca farina e parmigiano. Ma l'impasto non dovrà risultare solido come per gli gnocchi di patate.

4 In una pentola portare a bollore acqua salata dove cucinare gli gnocchi.

5 In una padella sciogliere del burro e fare insaporire con rosmarino, come ho fatto io, oppure con della salvia.

6 Mettere l'impasto ottenuto in una sac à poche con bocchetta larga e tagliare gli gnocchi, facendoli cadere direttamente nell'acqua bollente.

7 Quando vengono a galla sono cotti: raccoglierli con la schiumarola e passarli direttamente nella padella col burro, facendoli insaporire bene.
Servire ben caldi con una spolverata di parmigiano.

Ho preparato gli gnocchi subito appena amalgamato l'impasto, ma non l'ho utilizzato tutto. Quello avanzato, conservato in frigorifero, l'ho preparato il giorno successivo e devo dire che è stata più semplice la produzione, per via dell'impasto più compatto. Quindi valutate voi se è meglio preparare l'impasto il giorno precedente.

A tutti BUON WEEK-END!!!!!!

MUFFINS AL CIOCCOLATO

domenica 14 settembre 2008


Il tempo è propizio, non per una passeggiata al mare, ma per accendere il forno!


Che voglia di muffin che mi fa venire la pioggia. Così eccovi una delle tante ricette della raccolta i cento muffin più buoni del mondo indetto nel 2007 dalla Zuccheriera.
Già in passato ho scritto di amare molto i muffin anche per la rapidità di preparazione! Ecco infatti la rapidissima ricetta.

Ingredienti:

250 g di farina 00
1/2 bustina di lievito per dolci
2 cucchiai di cacao in polvere
150 gr di zucchero semolato
100 gr di cioccolato fondente in gocce
250 gr di latte
80 ml di olio di semi di girasole
1 uovo
1/2 cucchiaino di vaniglia in polvere
1 pizzico di sale

1 Mettere tutti gli ingredienti secchi in una ciotola (setacciare la farina insieme al cacao).

2 In un altro recipiente mettere gli ingredienti liquidi: latte, olio, uovo leggermente sbattuto.

3 Unire gli ingredienti liquidi agli ingredienti secchi e mescolare rapidamente per amalgamare il tutto.

4 Rivestire con i pirottini di carta gli stampini, versare il composto fino a riempirli per 3/4 e decorare a piacere la superficie con granella di zucchero oppure altre gocce di cioccolato o ancora con un amaretto inzuppato nel rum.

5 Mettere in forno preriscaldato a 180° per circa 20 minuti, o fino a cottura ultimata, senza lasciarli troppo seccare o l'impasto perderebbe la sua naturale morbidezza.

DOLCETTI DI COCCO RIPIENI

lunedì 8 settembre 2008

Amanti del cocco a rapporto. Ho preparato questo dolcetto senza pretese e sapete qual è stata la conclusione? Che ne ho fatto troppo poco ed è volato via senza la soddisfazione che ne rimanesse il giorno dopo!
Perciò per chi avesse intenzione di provarlo, un consiglio: raddoppiate, anzi, triplicate le dosiiiiiii! ; P


Ingredienti:

50 g di panna
3 cucchiai di zucchero a velo
2 uova
100 g di burro morbido
75 g di zucchero semolato
50 g di farina
4/5 cucchiai di farina di cocco
1 bustina di vanillina
200 g di marmellata di albicocche
glassa al cioccolato fondente
farina di cocco per guarnire

1 Preriscaldare il forno a 180 °C. Rivestire una teglia con carta da forno.

2 Lavorare con le fruste il burro, lo zucchero e i tuorli d'uovo fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungere la farina di cocco e la vanillina e amalgamare bene.

3 Montare a neve ben ferma gli albumi con un pizzico di sale; montare a neve la panna e quando è quasi pronta aggiungere a pioggia lo zucchero a velo. Incorporare entrambi al composto senza smontarli.

4 Versare l'impasto nello stampo, livellare ed infornare sul ripiano centrale per 15 minuti.

5 Far raffreddare il dolce. Intanto passare al mixer la marmellata e scaldarla leggermente in un pentolino.

6 Quando il dolce è freddo tagliare a metà il dolce (per la lunghezza, non di spessore essendo basso!), spalmare la marmellata e riporre sopra l'altra metà del dolce. Livellare i bordi, stendere un velo di marmellata sulla superficie, tagliare a cubetti di circa 4x4, spolverare col cocco e decorare con la glassa al cioccolato fondente.

Io ho usato una teglia rettangolare 34x24 cm. Non ne userei una più grande se non aumentando le dosi.

Blog Widget by LinkWithin